Il gatto Bombay: la pantera da salotto

Il gatto Bombay: la pantera da salotto

Il gatto Bombay deve il suo nome alla città indiana di Bombay anche se il suo paese d’origine sono gli USA. Questa razza deve la sua “nascita” ad un’allevatrice americana di nome Nikki Horner la quale partendo da esemplari di Burmese Zibellino e di Americano a pelo corto, voleva ricreare una pantera in miniatura

Di fatti l pelo della razza Bombay è nero corto e lucido come quello di una pantera e i suoi occhi sono color rame.

In una intervista negli anni ’90 la madre del gatto Bombay confessò che negli anni ’70 non riuscì a vendere nessun esemplare e dovette regalare i suoi 106 esemplari della nuova razza felina. 

La razza Bombay è stata riconosciuta dalla C.F.A. nel 1976 e dalla T.I.C.A. nel 1979. È stata  riconosciuta da molte associazioni feline sia negli Stati Uniti che in Europa, tra cui la F.I.Fe e il G.C.C.F. che la include nel gruppo degli Asian per la sua tipologia assai simile a quella del Burmese.

Caratteristiche fisiche

La taglia di questo gatto è medio piccola, dipende dagli esemplari, il peso oscilla da 2 a 5 kg. Il corpo ricorda una pantera in miniatura, la testa è rotonda senza zone piatte, orecchie di grandezza media sempre pronte a captare il minimo rumore. Gli occhi sono rotondi di colore giallo o rame, il copro e allungato, muscoloso e le zampe forti e agili. I maschi sono molto più robusti delle femmine.

Carattere del gatto Bombay

È una razza molto affettuosa, fa continuamente le fusa ed ha a sua volta bisogno di molto affetto, ama la tranquillità e il tepore delle mura domestiche, non è di sicuro un gatto da luoghi agresti.

Alimentazione

L'alimentazione deve essere equilibrata a base di carne e verdure,  il Bombay preferisce  i cibi a base di carne. È un gatto di appetito moderato dato che non brucia molte calorie. 

Igiene del gatto Bombay

Per l'igiene è buona norma spazzolarlo di tanto in tanto su tutto il corpo con un panno morbido o una leggera spazzola di crine e controllare che sia adeguata la pulizia delle orecchie.